Blue bridesmaid dress

15 Nov

Prima di tutto i miei ringraziamenti ad E., the girl in the picture, che per fare onore al mio lavoro si è prestata ad un vero servizio fotografico.

Passatemi la divagazione cinematografica, non dico che sulle rocce del molo di Porto Badino (Terracina) E. abbia rischiato tanto quanto Joan Fontaine in cima alla scogliera ne Il sospetto (Suspicion-1941), ma di sicuro, visto il vento, ha messo a repentaglio le proprie caviglie.

Un sentitissimo grazie anche a chi ha scattato le foto!
Mi ha fatto un grande regalo facendomi sentire molto orgogliosa.

L’occasione era di quelle speciali: E. testimone al matrimonio di V., sposa bellissima in un afoso pomeriggio di luglio.

Per la proposta del modello da bridesmaid sono partita dal film Espiazione (Atonement-2007) perché Keira Knightley mi piace ed assomiglia un poco ad E., anche se E. è più bella.

Il film tratto dal romanzo di Ian McEwan è uno di quei drammi da cui ci si riprende solo dopo un paio di giorni di muta costernazione e il vestito verde di Jacqueline Durran indossato dalla Knightley è davvero splendido.

E. era d’accordo con me e siamo andate a fare acquisti.
Come stoffa abbiamo scelto un crêpe di seta, utilizzandone, però, come dritto il retro liscio e lucido.

Fatta da me l’analisi tecnica dell’abito di Keira, l’abbiamo reso nostro.

Via la fusciacca dai fianchi: fa sicuramente molta scena, ma con tutti quei nodi sul dietro appesantiva l’insieme e camuffava le linee. Detto fra noi, credo che l’attrice bisognasse… ehm… di un po’ di volume.
Rivista la scollatura sulla schiena, troppo profonda e scomoda per la cerimonia.
Poi E. ha scelto i dettagli a lei più graditi.

Il risultato è un abito con scollo a barchetta, corpino morbido e doppio (in modo da non indossare nulla sotto), schiena scoperta, sblusato in vita, con cinta fermata da due bottoncini foderati, stretto sui fianchi fino all’inizio dei lunghi teli che sfiorano terra. Nessuna fodera.

I teli da cartamodello erano otto, ma in fase di appoggio su stoffa il telo centrale e i due laterali li ho messi su tessuto doppio per farli più ampi e ridurre il numero di cuciture. I due teli posteriori invece sono separati da un inserto triangolare.

Un accorgimento importante, ho alternato l’orientamento dei teli rispetto alla stoffa: il centrale “a testa in su”, i laterali “a testa in giù” per capirci, in modo che la luce colpisse il tessuto diversamente e con il movimento facesse un bell’effetto.

Le foto dovrebbero rendere l’idea del gioco di luce.

Per assicurare la scollatura sulla schiena ho inserito due laccetti in tinta realizzati con la coda di topo fermata alle estremità da due coprinodi da bijou. Questi ultimi erano argentati così li ho colorati con uno smalto per unghie della giusta tonalità di azzurro.

In fine ho preparato una stola lunga due metri e una pochette a sacchetto, entrambe con la stessa stoffa dell’abito, che si è comportato benissimo: ha frusciato e ruotato fino a notte senza fare una sola piega, né metaforica né letterale!

12 Risposte to “Blue bridesmaid dress”

  1. strettalafoglia mara 15 novembre 2012 a 10:14 am #

    bellissimo!! non vedevo l’ora di vederlo, troppo troppo troppo brava…

    • Rosmilla 15 novembre 2012 a 5:58 pm #

      grazie, sono davvero contenta che ti sia piaciuto… è vero che avevi mancato “la prima visione”…😀

  2. Cippola 15 novembre 2012 a 11:04 am #

    molto, molto, molto, molto bello!!!
    sempre più brava!🙂

    • Rosmilla 15 novembre 2012 a 5:59 pm #

      grazie Cippole’, sei sempre generosa… :*

  3. Tizzy 15 novembre 2012 a 5:57 pm #

    Uaooo è davvero spettacolare !!! Che eleganza !!!

    • Rosmilla 15 novembre 2012 a 6:00 pm #

      grazie Tizzy! ora che l’hai visto puoi pure parti’! ahahah Buon viaggio cara! :*

  4. Valeria 18 novembre 2012 a 11:51 am #

    Rosmilla! Ma che hai fatto!🙂 Qui ti sei superata! Bella l’idea, appassionata la scelta dei materiali, artistico il risultato. Complimenti! A Mademoiselle E. i miei apprezzamenti per la disinvoltura con cui lo indossa.

    • Rosmilla 18 novembre 2012 a 12:02 pm #

      Grazie, grazie Vale! Be’, per l’occasione serviva un abito davvero speciale che E. sentisse del tutto suo, è stato un vero piacere per me vestirla! E se lei lo indossa con tanta disinvoltura è proprio perché si vogliono bene l’un l’altra…😀

  5. nemoravi (@nemoravi) 25 febbraio 2013 a 3:39 pm #

    “L’abito che fatale fu, lascia senza fiato e parole non ho più!”
    Cara mia, è belissimo e fantastica l’idea di partire da un modello cinematografico. Spero davvero che arrivi al più presto la mostra sui vestiti di Hollywood (http://www.gqitalia.it/moda/articles/2012/10/hollywood-costume-in-mostra-a-londra-gli-abiti-icona-di-pellicole-che-hanno-fatto-la-storia-del-cinema) per andarci insieme!
    Scusa la rima iniziale, ma ho appena scritto un nuovo post, un appunto direi, dopo aver visto il film dedicato a Sylvia Plath e mi sei venuta in mente mentre mi chiedi di tornare a scrivere sul blog! Sono a casa con l’influenza e un dente ballerino e, oggi, ho finalmente ritrovato un pò d’ispirazione. Baci e a presto!
    p.s. prima o poi me lo farai un vestito!😉

    p.s. ho ritrovato il commento perduto e te l’ho incollato🙂

    • Rosmilla 26 marzo 2013 a 3:15 pm #

      Ahhh, quanto sei bella Nemo…
      E scusa se ci ho messo tanto a risponderti… a voce ti dirò.
      Intanto, SMACK!!😀

  6. nemoravi 25 febbraio 2013 a 3:41 pm #

    forse si era perduto perché il sito non riconosceva il login… ora l’ho fatto con twitter e poi ho ripescato la pass di Wp… ma che balls tutte queste password! come stai? Io… uff! ci dobbiamo vedere🙂 il lavoro?

  7. Marianna 17 maggio 2013 a 7:03 pm #

    Bellissimo abito! Stavo cercando sul web qualche sarta che potesse realizzare un abito simile a quello di keira su misura e mi sono in imbattuta nel tuo blog. Posso chiederti dove lavori? Grazie e complimenti!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: